português français english español
Condividi Su
Il primo sito reattivo in italiano
Condividi Su
  • français
  • english
  • español
  • potuguês

Le proprietà afrodisiache del Ginkgo Biloba

Il ginkgo biloba figura nella lista degli ingredienti di numerose pillole di ingrandimento del pene a causa dei suoi benefici sulla circolazione. È uno degli integratori alimentari più famosi al mondo e, nello stesso tempo, tra quelli che si prendono meno sul serio.

Presentazione del ginkgo biloba

Sembra che il ginkgo biloba, originario della Cina, sia l'albero più antico della terra. Il ginkgo è un gimnosperma appartenente ad una famiglia (delle Ginkgoaceae) affine alle conifere. La pianta può crescere anche in altri posti e difatti in Occidente spesso appare come una pianta ornamentale tra le tante. L'albero può raggiungere fino a 40 metri di altezza e, in condizioni ottimali, il tronco può raggiungere circonferenze fino agli otto metri. La chioma è piramidale, la pianta appare rada in età giovanile ma si infoltisce man mano che raggiunge la maturità. Anche la corteccia da giovane appare più liscia. Ha foglie leggere, che invece di essere a squama o ad ago, sono a forma di ventaglio e in autunno assumono un colore giallo brillante. Per il fatto stesso di essere un gimnosperma, non esistono coni: al loro posto vi sono semi scoperti, peduncolati, esteriormente simili a piccole susine.

Il ginkgo è uno dei rari esempi di fossile vivente perché le sue caratteristiche fisiche e biologiche sono rimaste quasi immutate per più di 200 milioni di anni.

Principi attivi

La maggior parte dei principi attivi benefici del Ginkgo sono presenti nelle foglie e nei frutti, che contengono flavonoidi e bioflavonoidi, principi appunto atti a migliorare la microcircolazione del cervello.

Composizione

Il ginkgo è principalmente composto da derivati flavonici (campferolo, quercetina e luteolina), le foglie contengono anche biflavoni, cioè dimeri di flavonoidi, glucosidi flavonici tipici del Ginkgo, diterpeni speciali (i Ginkgolidi) e sesquiterpeni (bilobanone e bilobalide). Il ginkgo biloba non si distingue soltanto per le sue proprietà botaniche esotiche, ma anche per la sua sorprendente composizione chimica. Per cui ci limitiamo ad esporre soltanto i componenti principali.

In Giappone e Cina è stato coltivato a lungo nei templi perché era ritenuto una pianta sacra, in Estremo Oriente i semi sono considerati una prelibatezza e vengono mangiati dopo essere stati arrostiti.

Caratteristiche e attività

Il ginkgo è stato introdotto in Europa intorno al 1700 e ai giorni nostri i suoi principi attivi costituiscono una medicina comune venduta in Francia a in Germania.

Negli ultimi 30 anni, più di 300 studi hanno dimostrato che il ginkgo previene e risolve diversi problemi legati al corpo umano. Soprattutto sta guadagnando popolarità come tonico mentale capace di migliorare la memoria a causa dei suoi effetti positivi sul sistema vascolare, specialmente nel cervello. È anche usato come trattamento contro le vertigini, il disorientamento e vari altri problemi di circolazione. Il ginkgo può quindi ovviare e prevenire gli effetti negativi dell'età, come la mancanza di energia.

Il ginkgo biloba come afrodisiaco

Incrementando la circolazione nel cervello e attraverso la rete nervosa del corpo, aumenta la circolazione e l'ossigenazione generale. E, ovvio, quando si parla di circolazione, si parla anche ovviamente di potenza sessuale. Il ginkgo si trova spesso come principio attivo di tutti quei preparati atti a migliorare le prestazioni sessuali maschili.

Sono stati effettuati degli studi ed è stato dimostrato che l'uso del Ginkgo ha delle ripercussioni positive sui problemi di disfunzione erettile, se usato come integratore alimentare durante sei a otto settimane. Uno di questi studi ha mostrato che si può arrivare a riguadagnare addirittura una potenza naturale (cioè non c'è bisogno di continuare ad assumere il prodotto per mantenere i risultati).

Il ginkgo aumenta inoltre l'efficienza del metabolismo, regola i neurotrasmettitori e innalza il livello di ossigenazione del corpo di almeno il 20%. Tradizionalmente, è sempre stato impiegato per le sue note proprietà vasoattive, specialmente nei confronti della microcircolazione cerebrale. Tradotto in termini semplici, il ginkgo si è dimostrato molto efficace nel trattare vari disturbi mentali, nell'innalzare il livello di vitalità della persona. Ha delle proprietà altamente anti-ossidanti, in tutto il mondo è reputato come uno dei migliori rimedi per combattere la graduale erosione dell'energia associata con il progredire dell'età.

Indicazioni d'uso

Contrariamente ad altri prodotti presentati in questa guida, è sconsigliato assumere il ginkgo nella sua forma più pura e non trattata. Difatti, oltre ai principi attivi benefici, le foglie e i frutti contengono anche sostanze cattive, i cosiddetti acidi ginkolici, responsabili di effetti collaterali e reazioni allergiche.

Ad ogni modo, le moderne tecnilogie di estrazione frazionata permettono di estrarre soltanto i principi attivi benefici, per cui il miglior modo di procurarselo è quello di acquisirlo sotto forma di prodotto lavorato. Il ginkgo in ultima analisi è la tipica pianta che non deve essere assunta sotto forma di tisana o di estratti non depurati, come le tinture o la polvere. Occorrono infatti estratti purificati dagli acidi ginkolici e ovviamente standardizzati nei costituenti "buoni". Solo così possiamo assicurarci di assumere soltanto le sostanze benefiche della pianta ed evitare così ogni possibilità di effetti collaterali.

Dosi

Si raccomanda l'uso di ginkgo biloba titolato (titolo minimo 6% in terpeni e 24% in ginkgoflavonoidi). Il dosaggio giornaliero di estratto secco titolato dovrebbe variare da un minimo di 120mg ad un massimo di 240mg, diviso in due somministrazioni giornaliere. Se ne sconsiglia l'uso quando contemporaneamente si assumono antiaggreganti e anticoagulanti, perché potrebbe potenziarne l'azione.

Controindicazioni del ginkgo biloba

Non ce ne sono se assunto attraverso un prodotto elaborato dove tutte le possibili sostanze malefiche siano state filtrate.

Reperibilità del ginkgo biloba

Il ginkgo biloba è di solito disponibile in erboristeria, ma può anche essere acquistata online.



[Chiudi]

Questo sito è reattivo. Che cosa significa? Ebbene, provate a ridimensionare il browser e vedrete. La disposizione della pagina e la sua architettura cambiano a seconda delle dimensioni dello schermo.

Oggigiorno il numero di utenti che usano dispositivi mobili per navigare su internet è uguale o superiore a coloro che usano computer. I siti web devono dunque essere leggeri e adattabili e funzionare esattamente come le applicazioni mobili.

Il concetto di tecnologia liquida è ormai universalmente consolidato. Questo sito non ha una versione PC e una versione mobile. Ha una sola versione che si adatta a tutto. Ed è stato tra i primi siti web responsivi in italiano fin dal 2012!


[Chiudi]