Condividi Su
Twitter Google Plus Facebook You Tube
Il primo sito reattivo in italiano
Condividi Su
Twitter Google Plus Facebook You Tube

Le dimensioni contano realmente? E quanto?

Questa è una domanda un pò viziosa, in quanto perché è facilmente influenzabile dagli interessi. Noi per esempio. Niente di più facile che scrivere tutta una teoria per giungere a delle conclusioni a noi favorevoli e cioè che le dimensioni contano e molto. Interessante, ma non è il nostro scopo. L'obbiettivo di questa pagina non è quello di migliorare la nostra indicizzazione o di convincervi a iscrivervi al nostro programma. Penesano non è un prodotto che si vende più facilmente con della pubblicità. Coloro che sono interessati sanno perfettamente quello che vogliono e perché lo vogliono, hanno già la loro convinzione circa l'importanza delle dimensioni del pene e noi non siamo lì per assecondarla o scoraggiarla. Se desiderano iscriversi lo fanno e basta, altrimenti non saremo noi a convincerli. Lo scopo di questa pagina è evidenemente quello di dare informazioni imparziali in base alle conoscenze maturate nell'arco di oltre 15 anni di esperienza.

Dunque alla pregunta se le dimensioni del pene contano realmente, noi rispondiamo: dipende. Dipende da come le si considera. È vero che molte donne si sentono molto attratte da un pene di grandi dimensioni. È vero che la maggior parte degli uomini si sentirebbero più felici, più sicuri, più sereni, sapendo di avere un pene grande e superiore, soprattutto se sono di quelli che hanno sempre temuto il contrario. Ma c'è un ma.

In realità le dimensioni del pene hanno un'importanza relativa. Fisicamente non contano. Abbiamo già detto in questo sito che la vagina è uno spazio potenziale, l'orifizio vaginale, di per sè, raramente supera i 12 centimetri di profondità ed è in grado di adattarsi a un pene di qualsiasi dimensioni. È vero che ci sono vagine più grandi e dilatate. Ma la donna quando si masturba gode anche con il suo stesso dito, che è molto più piccolo di qualsiasi pene e spesso e volentieri raggiunge l'orgasmo più facilmente che essendo penetrata, perché in questo caso è padrona dei suoi ritmi e conduce la sua eccitazione. Quindi, anche la vagina più dilatata del mondo più raggiungere l'orgasmo con un dito, con il manico di una spazzola, o addirittura con una carota. Non dimentichiamolo più. E se non ci riesce è perché ha dei problemi di insufficienza muscolare dell'apparato sessuale, oppure delle tare del vissuto sessuale. In questo caso, consigliamo il programma www.soloperlei.com, utile anche agli uomini che vogliono soddisfarle di più.

Tutto questo in realtà vuol dire che, quando un pene non è avvantaggiato dalle dimensioni, ci sono altri fattori sui quali l'uomo può contare per soddisfare una donna.

Dal punto di vista dell'attrazione, la donna vede l'uomo nel suo insieme, si eccita con il tutto, non con un singolo dettaglio come il pene, contrariamente a quello che succede in molti uomini, che possono eccitarsi magari per un seno di due taglie maggiori rispetto allo standard. La donna non funziona così, non si eccita così. Un singolo attributo fisico può fare la differenza in un momento cruciale. Ma non rimpiazzerà mai l'insieme. L'eccitazione femminile ha un carattere emozionale molto più forte, anche se i fattori visuali possono incidere, a condizione che i fattori emozionali siano a posto, tuttavia non è la stessa cosa. Quando invece manca quello che realmente conta, anche il pene di Rasputin(1) o di Rocco Siffredi può lasciare una donna totalmente indifferente, o addirittura spaventarla ottenendo l'esatto effetto contrario a quello che si voleva produrre.

Ora parliamo di sensazioni sessuali. Un gran numero di donne sono sensibili soprattutto al livello del clitoride, quindi un pene maggiore può facilitare l'orgasmo solo in determinate posizioni sessuali del tutto superflue. Mentre le donne vaginali sono sensibili soprattutto nei primi due quarti dell'apertura vaginale, dunque all'altezza del famoso punto G. Anche in questo caso, le dimensioni del pene non influiscono.

Visto che la vagina è uno spazio potenziale, la sua capacità di dilatazione è consequentemente variabile e non è mai la stessa neppure nel corso di uno stesso rapporto sessuale. Al principio sarà sempre più stretta che dopo 10 minuti di penetrazione. Che abbiate il pene grosso o fino, questo non farà differenza.

Tutto quel che abbiamo detto finora suggerisce che le dimensioni del pene non contano per niente. Qualsiasi uomo se è in grado di accendere emozionalmente una donna, è capace di soddisfarla totalmente malgrado le dimensioni del suo pene. Un pene mostruoso fa impazzire una donna eccitata, mentre invece riuscirà solo a intimorire qualsiasi altra donna. Intimorirla e basta. E questo non è buono. Se dunque non siete in grado di eccitare una donna, il vostro grande pene non servirà a nulla.

Per questa ragione il nostro sito non ha lo scopo di creare false aspettative. Le false aspettative creano scontento. E il nostro scopo è la soddisfazione di coloro che ci seguono.

Scacco matto?

Malgrado tutto, le dimensioni del pene conservano una certa importanza e bisogna vedere anche l'altro lato della bilancia. Non è necessario avere gli occhi verdi per far innamorare una donna che è sempre stata attratta dagli occhi verdi. Un uomo affascinante dagli occhi neri, marroni o azzurri ci riesce lo stesso. Ma ciò non significa che gli occhi verdi non abbiano nessuna importanza, e avendoli, perché non servirsene? Lo stesso vale per il pene. Anche se le dimensioni non contano, a chi dispiacerebbe averlo grande? Credo a nessuno. Non si può negare che questo faccia piacere. Anche se infonde una sicurezza infondata, è una sicurezza che ci piace e soltanto per questo vale la pena.

L'importanza delle dimensioni del pene è puramente estetica, cosmetica. Non è vero che le donne vadano pazze per un pene grande, eppure un pene grande fa senza dubbio il suo effetto quando non esistono altri fattori inibitori. Non è vero che il pene permetta di sedurre più facilmente, di fatto, in qualsiasi approccio è l'ultima cosa che viene vista da una donna, sia in senso figurato che fisico. Tuttavia il fatto di avere un grande bozzo sotto i pantaloni ci fa sentire meglio. E una volta che una donna è conquistata, non c'è niente di meglio che sentirsi sicuri, sentire che non rimarrà delusa e non "riderà" mai del nostro pene (anche se in realtà una donna non riderebbe mai di un uomo che è stato capace di conquistarla, a meno che non sia una completa imbecille, ma il timore psicologico resta).

Finalmente un pene grande non migliora i rapporti, ma non li peggiora nepure. Se un dito è sufficiente per far godere una donna, a maggior ragione ci riesce un pene grande. Avendo questa qualità dalla nostra parte, possiamo sfruttarla per eccitarla di più, perché un pene grande eccita, non è quello che eccita di più, ma eccita. Un pene grande non è un attributo indispensabile, ma avendolo possiamo sfruttarlo al meglio e risvegliare l'immaginario sessuale femminile. È vero che una donna ci vede nel nostro insieme e non soltanto in un dettaglio. Ma allo stesso tempo possiamo sfruttare i nostri migliori dettagli e metterli in valore. Se il pene grande è uno dei nostri maggiori vantaggi, nulla ci vieta di metterlo in mostra!

Oltre tutto il pene non è come la statura, il colore degli occhi o la nostra struttura corporale e ci sono vari modi per cambiare il suo aspetto. Certo non vale la pena di sottoporsi a una chirurgia, ma perché non provare quando possiamo far ricorso a un sano allenamento fisico?

Ragioni per le quali uno dovrebbe allenarsi

Per tutte queste ragioni, voler avere un pene grande continua ad essere importante. Per questo manteniamo questo programma e l'offriamo a tutti coloro che hanno la volontà e il desiderio di migliorare questo lato del loro corpo che, seppur non è il più importante e nemmeno quello che conta di più, tuttavia ha il suo valore. Una donna si sentirebbe bene in ogni caso se noi siamo capaci di farla sentire bene, quindi è importante sentirci bene anche noi!

Le dimensioni del pene sono qualcosa che preoccupa soprattutto gli uomini, dunque non c'è motivazione più lecita e legittima che il desiderare di sentirsi meglio con sè stessi.

La ragione più importante dunque per allenarsi a questo fine è proprio questa, sentirci meglio con noi stessi, non quella di soddisfare maggiormente le donne.

Abbiamo migliaia di membri soddisfatti e sappiamo benissimo che un pene grande fa bene e ci fa bene. Per questo continueremo sempre a sostenere la sua importanza pur mantenendo una visione imparziale anche del lato giusto delle cose. Un grosso pene non è tutto e siamo disposti a dirlo senza riserve e senza opportunismo. Ma allo stesso tempo... che bel dono!

A. Langueduc

==============================
(1) Si racconta che Rasputin sia stato l'uomo con il pene più grande di tutti i tempi. Tale pene è addirittura conservato in un museo. {torna su}


[Chiudi]

mobile friendly

Questo sito è reattivo. Che cosa significa? Ebbene, provate a ridimensionare il browser e vedrete. La disposizione della pagina e la sua architettura cambiano a seconda delle dimensioni dello schermo.

Oggigiorno il numero di utenti che usano dispositivi mobili per navigare su internet è uguale o superiore a coloro che usano computer. I siti web devono dunque essere leggeri e adattabili e funzionare esattamente come le applicazioni mobili.

Il concetto di tecnologia liquida è ormai universalmente consolidato. Questo sito non ha una versione PC e una versione mobile. Ha una sola versione che si adatta a tutto. Ed è stato tra i primi siti web responsivi in italiano fin dal 2012!


[Chiudi]