Condividi Su
Twitter Google Plus Facebook You Tube
Il primo sito reattivo in italiano
Condividi Su
Twitter Google Plus Facebook You Tube

Problemi del pene

Il pene è l'organo che maggiormente è incline ad avere disturbi senza che questi siano malattie o costituiscano problemi più seri. Questi disturbi possono essere anatomici, di forma, di conformazione e, talvolta, possono essere provocati da pasassiti o da virus comuni.

I problemi comuni del pene e le loro soluzioni

Una delle condizioni principali di qualsiasi allenamento è che le parti del corpo che vengono allenate abbiano uno stato di salute e di forma al meno normali. Il pene non fa eccezione a questa regola e prima di cominciare qualsiasi esercizi di allenamento della sessualità è bene assicurarsi di godere di un perfetto stato di normalità genitale.

In questa pagina eviteremo di mostrare direttamente foto del pene in quanto, anche se queste potrebbero essere di aiuto meglio riconoscere un problema, non sono tuttavia consone a un sito generale e potrebbero risultare offensive o sgradevoli per alcuni utenti.

Come detto lo scopo di questa pagina è descrivere problemi del pene che non sono generalmente considerati malattie. Se sono invece queste ultime che vi interessano, vogliate piuttosto consultare questa pagina.

Problemi del prepuzio, del glande e del tronco del pene

La fimosi

Questa condizione si manifesta quando il prepuzio è troppo stretto e non è possibile ritraerlo facilmente o addirittura senza dolore. Nei bambini piccoli questa condizione è spesso abbastanza normale. Gli strati di pelle che fanno aderire il prepuzio al glande si separano soltanto qualche anno dopo la nascita e non rappresentano nessun problema importante per la salute. L'unica raccomandazione in questi casi è cercare di non forzare il prepuzio per aprire il pene del bambino fino a che questo non sia sufficientemente elastico.

Se il problema non si risolve da solo dopo i primi anni di vita, possiamo allora parlare di fimosi (dal greco "occlusione"), vale a dire una condizione dove il prepuzio non è abbiastanza retrattile oppure lo è soltanto parzialmente.

La fimosi può avere diverse cause, alcune sono congenite, altre sono provocate da infezioni. Di solito, il problema comincia a farsi sentire non appena si presenta il bisogno di masturbarsi o durante le prime esperienze sessuali, in quanto la fimosi non costituisce un impedimento per urinare. Quando il problema si manifesta, l'adolescente comincia a sentire che qualcosa non va, i rapporti sessuali sono scomodi o dolorosi. In alcuni casi, il frenulo si lacera e, una volta guarito, la situazione migliora. Ma non sempre succede.

Una delle cause di questo problema è l'anello fimotico, cioè uno strato di pelle nel prepuzio che è più stretto rispetto al glande. Un'altra causa può essere semplicemente un frenulo troppo corto che impedisce il corretto scoprimento del glande. Altre fimosi possono essere dovute a un'infezione o un'infiammazione del glande che viene chiamata balanite. Altre ancora si sviluppano in età adulta dovute a diabete e provocate da un rigonfiamento ad edema del prepuzio.

Fimosi ed esercizi

Dal momento che gli esercizi comportano manipolazioni del pene e del glande, una condizione di fimosi può facilmente ostacolare il loro svolgimento. È dunque fortemente raccomandato di risolvere il problema prima di cominciare qualsiasi genere di allenamento.

Soluzioni

Se il problema non si risolve da solo e neppure stirando progressivamente il prepuzio, allora la migliore soluzione è quella di consultare un medico. Di solito il problema si risolve con un'operazione chirurgica elementare o attraverso altre terapie pertinenti.

[ torna su ]

La parafimosi

Se la fimosi consisteva nella difficoltà di scoprire il glande, la parafimosi rappresenta il problema inverso, cioè il prepuzio è eccessivamente stirato e provoca difficoltà a ricoprire il glande.

La parafimosi è un problema meno frequente, ma contrariamente alla fimosi, rappresenta un'urgenza medica in quanto il prepuzio comprime il tronco del pene e provoca un gonfiore al glande dovuto alla pressione emostatica del prepuzio stretto.

Parafimosi ed esercizi

Se con la fimosi manipolare il pene era sconsigliato, con la parfimosi è totalmente da escludere. Consultate un medico per risolvere il problema, la vostra salute è a rischio.

Soluzione

Il medico determinerà il miglior trattamento per il vostro caso specifico.

[ torna su ]

Frenulo corto, teso o poco elastico

Un frenulo corto può ugualmente provocare problemi, soprattutto quando il pene è in erezione, può rendere difficile uno scoprimento normale del glande o può rendere le pratiche sessuali dolorose.

In questi casi, talvolta il frenulo si lacera durante i primi rapporti sessuali, molti ragazzi associano questo fenomeno alla "perdida della loro verginità". Ma non è sempre il caso, per cui è bene anche qui valutare la situazione con un medico.

Frenulo corto ed esercizi

Una volta di più sono sconsigliati e bisognerebbe risolvere il problema prima di intraprendere qualsiasi allenamento.

Soluzione

A volte il problema si risolve da solo se il frenulo si lacera durante i primi rapporti sessuali, ma non sempre è così, difatti in teoria potrebbe non lacerarsi mai, oppure guarire in modo tale da diventare ancora più corto costituendo un ciclo ripetitivo. Inoltre contrariamente a ciò che si pensa, la lacerazione del frenulo non è un equivalente alla lacerazione dell'imene delle donne vergini, condizione questa normale. Il medico determinerà se effettuare un'incisione chirurgica o una corconcisione parziale. Gli uomini circoncisi non hanno frenulo.

[ torna su ]

Infiammazioni o infezioni al glande

Come abbiamo visto, questa condizione viene chiamata balanite. Ed esistono diverse infezioni che ne possono essere la causa, dalla candida (una specie di fungo), alle infezioni batteriche. La mancanza di igiene è una delle cause più importanti, ma anche la presenza di sostanze detergenti possono causare infiammazione per irritazione.

Gli esercizi dovrebbero essere evitati ed è consigliabile una diagnosi esatta dal medico e una terapia appropriata che può andare dalle creme fino all'uso di medicinali specifici (creme steroidi, antifungici, antibiotici, ecc.).

[ torna su ]

Dolori, lacerazioni al prepuzio e problemi vascolari

Questi problemi possono essere causati da rapporti sessuali molto rudi o da esercizi mal eseguiti. Di solito si risolvono attraverso il riposo, mentre in alcuni casi è consigliabile consultare un medico.

[ torna su ]

Curvature del pene e sindrome della Peyronie

Alcune curvature del pene sono congenite, mentre altre sono acquisite. Queste ultime sono causate dalla presenza di una placca fibrosa all'interno dei corpi cavernosi. Questo soggetto viene trattato più dettagliatamente nella nostra pagina dedicata alla curvatura del pene. Dal punto di vista medico, la soluzione dipende dal tipo di disturbo e i rimedi sono variabili.

Curvatura del pene ed esercizi

Quando le curvature sono congenite e minori di 30 gradi, di solito non costituiscono un problema né ai rapporti sessuali, né ad altre manipolazioni. In altri casi invece possono essere un vero problema.

[ torna su ]

Disfunzione erettile

Viene definita come l'impossibilità di ottenere e mantenere un'erezione che possa consentire un rapporto sessuale soddisfacente. Questo soggetto è ampliamente trattato nella nostra pagina dedicata alla disfunzione erettile. Questo problema può avere molte cause possibili e per ognuna di queste cause può esserci una soluzione diversa (compreso gli esercizi), oppure nessuna soluzione naturale. Il meglio è cercare di determinare le cause esatte e agire di conseguenza. A volte è ovvio, altre volte è necessario vedere un medico.

Un'impotenza occasionale, dovuta all'ansia o al fatto che siamo innervositi costituisce una situazione normale e non dovrebbe essere oggetto di preoccupazione.

[ torna su ]

Verruche al pene e condilomi

I condilomi sono quasi sempre provocati da un virus, per esempio il papilloma umano (HPV). Questo virus è molto contaggioso e il preservativo non è sufficiente per proteggersi in quanto può essere trasmesso anche con il contatto tra il vostro pube e quello della persona affetta, oppure mediante il sesso orale. Fortunatamente i condilomi sono spesso visibili e se imparate a riconoscerli potete evitare di vere rapporti contaggiosi. Ma non sempre è possibile, alcune donne soffrono di condilomi interni e in quel caso non sarebbero visibili. Ciò nonostante il preservativo è più efficace con i condilomi interni. Parleremo in modo più dettagliato dei condilomi nella nostra pagina dedicata alle malattie del pene.

I condilomi non rappresentano un ostacolo al corretto svolgimento degli esercizi, a meno che l'allenamento non risulti doloroso.

Soluzioni

Come nel caso di tutti i virus è difficile curare un condiloma. In alcuni casi l'unica soluzione è la chirurgia dove viene rimossa la verruca con un semplice intervento. Non è garantito che la verruca non torni a manifestarsi con il tempo, magari in un'altra parte del pene. Esiste comunque una crema che si chiama Aldara (Imiquimod) che contribuisce non solo a togliere le verruche ma ha anche un'azione sul virus che le provoca. Abbiamo citato il trattamento più famoso, ma ne esistono diversi altri. Informatevi dal vostro medico.

[ torna su ]

Problemi ai testicoli e allo scroto

Testicoli di dimensioni diverse o in dislivello

Questo non è assolutamente un problema. Tutti gli uomini hanno testicoli di dimensioni leggermente diverse l'uno rispetto all'altro e uno dei due pende sempre più dell'altro, di solito il sinistro. Quindi non si tratta di un problema.

[ torna su ]

Varicocele

La varicocele è un problema frequente in molti uomini (circa il 15% della popolazione maschile), ed è caratterizzato dalla dilatazione delle vene del funicolo spermatico, che si trova nello scroto. Molto spesso il problema è asintomatico, mentre altre volte può causare dolore ai testicoli. Quasi sempre è uno dei fattori che possono compromettere la qualità della fertilità maschile essendo una delle cause dell'infertilità.

Varicocele ed esercizi

La varicocele non ha nessun impatto sulla sessualità, ma soltanto sulla fertilità.

Soluzioni

Ne esistono diverse, ma sono soprattutto radiologiche o chirurgiche e devono essere determinate dal medico.

[ torna su ]

Orgasmi ed eiaculazioni

Anorgasmia maschile

L'anorgasmia maschile non è altro che l'incapacità di raggiungere l'orgasmo o comunque eiaculare durante un rapporto completo. Di solito questi uomini riescono a raggiungere l'orgasmo soltanto nella masturbazione. È estremamente raro trovare qualcuno che non lo raggiunga mai.

Anche se questo problema è inusuale nell'uomo (ma tipico nella donna), tuttavia esiste. Quasi sempre è dovuto a cattive abitudini di masturbazione, come la masturbazione arcaica1, per esempio, oppure a lesioni neurologiche (cosa estremamente rara).

La maggior parte delle volte si tratta di un problema psicologico, o, meglio detto, di un problema di vissuto sessuale, vale a dire il modo in cui siamo abituati (e quindi funzioniamo) ad aver sesso e a raggiungere l'orgasmo.

Esempi di masturbazione arcaica sono appoggiarsi o sfregare il sesso su superfici dure, sbattere il pene su un tavolo o su un oggetto flessibile, masturbarsi facendo forti pressioni sull'inguine, e via dicendo. Se siamo abituati fin da bambini a masturbarci in questo modo, la nostra concezione del sesso sarà quella e riusciremo ad arrivare all'orgasmo soltanto in quel modo. Questo è appunto il nostro vissuto sessuale.

Per risolvere il problema basta dunque modificare questo vissuto sessuale, certamente non sarà facile e neppure veloce, a volte ci vogliono anni, ma lo scopo è quello di abituarsi a concepire il sesso nel modo normale, modificando poco a poco il nostro modo di masturbarci o di far sesso, magari creando delle situazioni intermedie. È il miglior modo.

Soluzioni

Di soluzioni mediche non ne esistono un granché. Al massimo un sessuologo potrebbe aiutarvi dandovi buoni consigli (come quello che vi abbiamo appena dato), ma tutto il resto del lavoro tocca a voi!

[ torna su ]

Eiaculazione precoce

L'eiaculazione precoce è il problema inverso all'anorgasmia maschile ed è frequente nell'uomo. Abbiamo una pagina completa dedicata al problema dell'orgasmo precoce. In poche parole, è una condizione dove l'uomo raggiunge l'orgasmo o eiacula troppo rapidamente impedendo così lo svolgimento di un rapporto sessuale soddisfacente.

I problemi di eiaculazione precoce possono avere diverse cause, sia emozionali che fisiche. Possono manifestarsi difatti perché l'uomo si sente nervoso o è troppo eccitato, oppure inesperto. Ma, in questo caso, come in quello dell'impotenza occasionale, è qualcosa di normale che può succedere a tutti e non dovrebbe preoccupare nessuno.

Anche le cause fisiche dell'eiaculazione precoce possono essere varie. Possono essere dovute a un glande troppo sensibile, a una circoncisione mal eseguita che stira il glande eccessivamente, oppure a un muscolo pubo-coccigeo troppo debole. Quest'ultima causa è la più comune.

Soluzioni all'orgasmo precoce

Le soluzioni dipendono dal tipo di problema. Se avete un problema emozionale, basterà ripetere l'esperienza dopo aver ottenuto maggiore confidenza con la vostra compagna. Questo genere di problemi è comune soprattutto all'inizio di qualsiasi relazione. Se avete un rapporto con una donna nuova e vi capita di raggiungere l'orgasmo troppo rapidamente allora non allarmatevi. Andrà meglio la prossima volta. L'importante è non pensarci. Invece di preoccuparvi degli eventuali problemi che potreste avere, pensate soltanto al piacere che qualsiasi rapporto vi procurerà e a soddisfare al massimo la vostra partner. Il resto verrà da solo. Nei casi più estremi è raccomandabile un consulto presso un sessuologo, ma in generale non è necessario.

Se avete un glande troppo sensibile, esistono in mercato degli spray o delle creme che servono a desensibilizzarlo. Alcuni preservativi, specie quelli ad azione ritardante vi aiuteranno ugualmente.

E finalmente, quando il problema dipende da un muscolo pubo-coccigeo debole, esistono esercizi per rinforzarlo e una volta fatto sarà come se il problema non esistesse.

In conclusione, l'orgasmo precoce è un problema frequente, ma non insolubile. Nella maggior parte dei casi esistono soluzioni fattibili ed estremamente efficaci.

[ torna su ]

Conclusioni

Noterete che finora abbiamo parlato di disturbi o malattie comuni del pene. Non abbiamo parlato di malattie di tramissione sessuale (salvo i condilomi). Le malattie di trasmissione sessuale appartengono a un'altra categoria di problemi, ai quali questo sito ha dedicato un'intera pagina.

A. Langueduc


==============================
(1) Masturbazione arcaica: tipo di masturbazione che non si pratica tramite il normale sfregamento delle parti erotiche, ma tramite altri metodi artificiali, che implicano soprattutto la partecipazione di muscoli estranei all'atto sessuale. {torna su}


[Chiudi]

mobile friendly

Questo sito è reattivo. Che cosa significa? Ebbene, provate a ridimensionare il browser e vedrete. La disposizione della pagina e la sua architettura cambiano a seconda delle dimensioni dello schermo.

Oggigiorno il numero di utenti che usano dispositivi mobili per navigare su internet è uguale o superiore a coloro che usano computer. I siti web devono dunque essere leggeri e adattabili e funzionare esattamente come le applicazioni mobili.

Il concetto di tecnologia liquida è ormai universalmente consolidato. Questo sito non ha una versione PC e una versione mobile. Ha una sola versione che si adatta a tutto. Ed è stato tra i primi siti web responsivi in italiano fin dal 2012!


[Chiudi]